10 cose da sapere prima di affittare un appartamento a Madrid

The property is perfect  - wait, you do need to check 10 key points

La casa è perfetta – aspetta, devi controllare 10 punti chiave

Ci sono una serie di cose che gli ultimi arrivati non sanno quando cercano un appartamento a Madrid. Per questo vi lascio una guida delle 10 cose che avrei voluto sapere quando sono arrivato!

1. Nella maggior parte dei casi l’affitto include le tasse ma non le bollette

Le bollette di solito non sono incluse nell’affitto. Leggi l’articolo su quanto dovresti spendere per le bollette. Le spese condominiali e le tasse di solito sono incluse, eccetto quando viene specificato. Non pagare nessuna nuova tassa imposta dal comune di Madrid se non sono presenti nel contratto iniziale.

2. La durata minima di un contratto è di 6 mesi, ma molti diranno 12

Molti affitti richiedono un contratto minimo di 1 anno, ma si possono trovare anche contratti a breve termine. Se hai bisogno di un contratto più breve dovrai affidarti ad agenzie che fanno questo tipo di contratti. Questo potrebbe equivalere ad un aumento del 20-50% rispetto a quelli annuali.

3. Gli agenti che lavorano per i proprietari di casa potrebbero chiederti una commissione

Le agenzie immobiliare classiche lavorano per i proprietari di casa per cercare un affittuario. Anche se è un servizio prestato al proprietario spesso fanno pagare questo servizio all’inquilino: da un mese di affitto a 100€ dopo il trasloco. Si, hai sentito bene – non fanno nulla per te e ti fanno pagare. Questo a causa della mancanza di appartamenti in affitto di qualità a Madrid, che permette alle agenzie di mediare queste negoziazioni. Qualcosa sta cambiando, lentamente. Alcuni appartamenti saranno in affitto senza la commissione d’agenzia (o perché lo affitta direttamente il proprietario o perchè non fanno pagare all’affittuario) e altri avranno la commissione.  Per fare un confronto tra appartamenti con commissioni diverse, vi consiglio di non escludere tutti gli appartamenti affittati da agenzie (spesso hanno le migliori opzioni), ma di fare un confronto includendo la commissione. Per esempio 1000 €+ commissione di agenzia di 1 mese, con una permanenza media di 20 mesi, per confrontarlo con un appartamento senza commissione di agenzia che costa 1100 €. 1000 + 5%  è l’equivalente di 1050€ al mese, che è meglio se parliamo di un appartamento della stessa qualità. Questa è la differenza tra agenzie immobiliari ed aziende di ricerca di proprietà che cercano per te e stanno sempre dalla tua parte e anche se ti chiedono una commissione, la dovrai pagare solo quando sarai sistemato e soddisfatto. 

4. Pensa al livello di rumore di notte

Se il tuo appartamento si trova da qualche parte nel centro dovresti assicurarti che il volume del rumore sia ok per te, e per farlo dovresti tornare di notte per assicurarti che non si trova in una delle vie della festa madrilena. Le vie più rumorose sono quelle di Malasaña, che di giorno sembrano tranquille…

5. In base all’appartamento potresti avere bisogno o meno di aria condizionata

Potresti o no avere bisogno di A/C: se il tuo appartamento si affaccia a sud ed è esterno, avrai bisogno di aria condizionata. A Madrid in agosto ci sono 40ºC, ma puoi vivere senza A/C se non sei troppo esposto o sei abituato alle alte temperature.E se non sei qui in agosto, non è obbligatorio avere l’aria condizionata. La cosa migliore è chiedere ai vicini.

6. “Esterno” di solito significa miglior vista e più luce

“Esterno” significa che il tuo appartamento ha finestre sulla facciata dell’edificio. Molti appartamenti hanno solo finestre che danno su cortile. Possono essere buone, però dipende dai tuoi gusti e da come è stato progettato l’appartamento.

 7. Caparra: 1 mese senza ammobiliare, 2 mesi ammobiliato

A livello legale, il costo premesso è di 1 mese per affitti superiori all’anno, e se l’appartamento é ammobiliato o è a breve termine può essere di un massimo di 2 mesi. Però puó richiedere anche fino a 6 mesi e, in media, per appartamenti di maggior qualità, 3 mesi.

8. Oltre alla caparra, alcuni richiedono una garanzia bancaria

Oltre alla caparra, il tuo proprietario può richiedere un “aval bancario” o garanzia bancaria di 6 almeno 6 mesi. Ciò significa che devi mettere su un conto bancario spagnolo almeno 6 mesi d’affitto pagando un 1% di commissioni al mese e il proprietario sarà libero di ritirarli quando vuole.

9. Chi paga per la manutenzione?

Il proprietario è responsabile della manutenzione per garantire il livello di vivibilità della casa. In pratica, se si rompe qualcosa per l’uso dovrebbe sostituirlo lui. Se tu rompi qualcosa o la manutenzione vale meno di 75€ tu sarai il responsabile: lampadine, pittura, pulizia, ecc…

10. Consulta un professionista per rivedere il contratto

Leggi il tuo contratto attentamente, traducilo, chiarisci ogni punto ambiguo con il futuro padrone di casa. Soprattutto controlla gli allegati con l’inventario delle cose della casa, fai una lista di ogni tipo di danno che puoi vedere nell’appartamento, fai foto e invia una versione aggiornata dell’inventario al proprietario. Leggi la mia guida sui contratti d’affitto in Spagna per una buona review del tuo contratto.  Se hai bisogno di un avvocato per stare sicuro al 100% ho un accordo con uno specializzato in revisione contratti che emette un documento in cui ti garantisce la sicurezza del contratto per 100€. Inviaci un email a email@moving2madrid se ne hai bisogno.  Se avessi avuto questa possibilità mi sarei risparmiato molti problemi e dubbi con il mio primo affitto. Spero che ti sia stato utile e che la tua permanenza sia incredibile! Se hai bisogno dell’aiuto di un professionista inviaci un email!

Cordialmente da Madrid, Pierre Waters – Madrid Relocation Expert

Spread the Word:Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInEmail this to someone

Posted on 21 July, 2015 by Bea Oppici in , New ? Start Here

banner

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *